Newsletter.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto e accetto l'informativa sui dati personali

News

Quando Dedicato è meglio di Condiviso

Regola numero uno: niente paura!
Non c’è nulla di terribile nel passare da un hosting condiviso ad un server virtuale dedicato. E attenzione: non c’è nemmeno nulla di complicato. Sia dal punto di vista della migrazione (per chi ad esempio ha già un sito) che da quello dell’adozione (per chi sta ancora decidendo cosa fare).

Partiamo dal principio. Cosa significa hosting condiviso? 
Principalmente si tratta di uno spazio web con il seguente elenco di caratteristiche:

- Risorse condivise
- Costo contenuto
- Servizio gestito, il cliente non deve gestire il server
- Nessuna possibilità di modificare o installare software sul server
- Pannello di controllo per creazione e gestione domini, posta elettronica, database
- Supporto dei linguaggi web a seconda della piattaforma Linux o Windows

Quando ci riferiamo ad un VPS (Virtual Private Server), parliamo di un servizio completamente dedicato: gli utilizzatori hanno a disposizione un server con risorse di calcolo (Ram, Cpu, Disco e Banda) assegnate in esclusiva. Il controllo del server da parte dell’utente è totale, così come la gestione di domini e siti web proprietari.
Le differenze tra un servizio VPS e un Hosting condiviso sono notevoli: su tutte il fatto che un server virtuale con risorse di calcolo dedicate permette di ospitare un numero maggiore di siti web e solitamente è destinato ad ospitare progetti online che hanno un numero di visite più elevato. Ma può essere utilizzato anche come mail server, file server e in svariati altri modi.

Alla semplicità di utilizzo ci abbiamo pensato noi. Facciamo il “classico” esempio del blogger. Chi decide di mettere su un blog si trova di fronte ad una scelta: hosting condiviso con possibilità di aggiungere pacchetti CMS (ad esempio WordPress) o server “nudo” virtuale e dedicato all’interno del quale va installato il CMS? Ecco… con Selfserver c’è una terza via: VPS dedicati e preconfigurati in base al tipo di utilizzo più congeniale per l’utente. È così che il blogger può scegliere il Server WordPress, ossia una macchina dedicata e già pronta all’uso!
Sembrerà anche un caso, ma questa macchina sul nostro sito è scontata del 50% per chi acquista entro domenica 10 novembre! Quindi non solo accessibilità e semplicità assimilabili ad un servizio di hosting, ma anche un prezzo che ha la stessa convenienza!

E per chi è alle prime armi c’è anche la guida dedicata.

Vi lascio con una metafora (se ci fossero ancora dubbi sul motivo per cui è quantomeno da prendere in considerazione il passaggio culturale/operativo da uno hosting condiviso ad un VPS).
Immaginate di dover fare una vacanza: vorreste una stanza dedicata solo a voi o condivisa con tutti?